È comune a molti uomini, anche giovani, ma pochi di loro hanno voglia di parlarne – stiamo ovviamente parlando del calo del desiderio sessuale . Dopo tutto, la libido gioca un ruolo importante nel concetto attuale di virilità. C’è questa idea, radicata nella società, in cui si suppone che un vero uomo abbia sempre voglia di fare l’amore. Ma questo non è vero. Moltissimi uomini hanno un calo del desiderio sessuale durante la loro vita, per una serie di motivi. E per fortuna ci sono molti modi per trattarlo.

Quali sono le cause?

Le cause sono diverse, alcune volte fisiologiche ed altre psicologiche. La maggior parte delle volte si tratta di entrambe.

Tra i  problemi fisici che possono causare un calo della libido ritroviamo: bassi livelli di testosterone , uso di alcuni medicinali soggetti a prescrizione, troppo o troppo poco esercizio fisico e abuso di alcool e droghe. Problemi psicologici possono essere la depressione , lo stress e problemi interni alla relazione.

Circa il 40% degli uomini sopra i 45 anni hanno bassi livelli di testosterone. La terapia sostitutiva di testosterone rimane alquanto controversa, ma rappresenta una valida arma terapeutica, soprattutto nei pazienti francamente ipogonadici (bassi livelli di testosterone).

Molti medici asseriscono che la terapia sostitutiva con uno qualsiasi dei vari tipi di testosterone disponibili può aumentare la libido, anche se migliorare in generale il proprio stato di salute è la cura che aiuta di più. Difficilmente un calo della libido è una condizione uni-causale. Quindi è fondamentale parlare con il medico se siete preoccupati che il vostro desiderio sessuale sia diminuito.

Come si cura?

A seconda della causa, i possibili trattamenti comprendono:

  • Scelte di vita più sane. Migliorare la dieta, effettuare esercizio fisico regolarmente e dormire a sufficienza , ridurre l’alcool, e ridurre lo stress;
  • Se la causa può essere l’effetto collaterale di un farmaco, parlare con il medico per sospenderlo e sostituirlo;
  • Terapia sostitutiva di testosterone;
  • Consulto psicologico.

Il medico può infatti raccomandare la terapia consultiva se il problema è psicologico. In molti casi, in un calo della libido può celarsi un desiderio di connessione più intima con il vostro partner – non prettamente di natura sessuale, ma comunque un desiderio di feeling più profondo. Può aiutare infatti parlare di questi problemi con uno psicoterapeuta o con il partner. Se il problema è la depressione , gli antidepressivi possono aiutare. Alcuni di loro possono, però, effettivamente ridurre il desiderio sessuale.

E le tanto famose pillole blu? Bisogna ricordare che questi farmaci non aumentano la libido. Essi consentono di ottenere e mantenere l’erezione senza effetti sui livelli ematici degli ormoni responsabili della libido.

Alcune erbe naturali che possono migliorare la libido sono la muira puama, la maca fuerte, il Ginkgo e la Damiana.

La linea di fondo: conoscere e rispettare il proprio corpo e parlare con il proprio medico. Questo è l’unico modo in cui potrà sapere se la radice del problema è fisiologica, psicologica, o se le cause sono entrambe.