Un’erezione richiede il coinvolgimento di cervello, nervi, ormoni, muscoli e del sistema circolatorio. Tutti questi sistemi lavorano simultaneamente per far affluire il sangue nel tessuto erettile del pene. Un uomo con disfunzione erettile (DE), spiega il Dottor Izzo, Urologo e Andrologo a Napoli,  ha difficoltà a raggiungere o mantenere un’erezione per l’intero rapporto sessuale. Le cause di una erezione debole o assente possono essere molto diverse e hanno origine da uno dei sistemi che funzionano per attivare l’erezione.

Anche se i problemi di erezione del pene sono prevalenti fra gli uomini più anziani, sono molti i giovani dai 20 ai 30 anni che soffrono di erezione debole. E’ importante affrontare il problema frontalmente con l’andrologo, in modo da avere una corretta diagnosi e un trattamento sicuro per la completa risoluzione.

Numerosi studi, come quello del Journal of Sexual Medicine del 2013, suggeriscono che la DE negli uomini più giovani è molto più comune di quanto si pensasse. Oltre il 20% degli uomini al di sotto dei 40 anni è stato colpito da DE e la metà di essi ha sofferto di grave disfunzione erettile. Gran parte dei giovani colpiti da DE sono più propensi a fumare o a fare uso di droghe.

Le cause dell’erezione debole negli over 50

La causa più comune della disfunzione erettile negli uomini oltre i 50 anni è l’aterosclerosi, o ispessimento delle arterie. Quando gli uomini invecchiano, i rivestimenti delle arterie diventano meno flessibili. Questo significa che non si espandono così facilmente per far fluire maggiormente il sangue quando ce n’è bisogno (come quando si ha un’erezione).

Si può formare un ateroma, o placca aterosclerotica nelle arterie, il che significa che può fluire al pene meno sangue. Questo flusso di sangue ridotto può causare DE, così come attacchi di cuore o ictus. L’aterosclerosi è così comune negli uomini oltre i 50 anni che è responsabile di quasi la metà dei casi di DE negli uomini anziani.

Altre concause che possono favorire l’insorgenza di problemi di erezione sono l’ipertensione arteriosa, colesterolo e trigliceridi alti (dislipidemia), sovrappeso, aumento della circonferenza vita, abbassamento del testosterone (ipogonadismo).

Le cause dell’erezione debole nei giovani

Esistono diverse cause potenziali di erezione debole, fisiche e psicologiche. In alcuni casi può essere un segnale precoce di una condizione di salute grave.

Cause fisiche

l’erezione dura poco? Per avere una erezione e mantenerla per tutta la durata del rapporto sessuale, l’uomo deve possedere un sano sistema circolatorio.

Arterie intasate, ipertensione o, viceversa, ipotensione sanguigna possono essere possibili cause della disfunzione erettile.

Anche il diabete può influenzare la funzionalità del sistema cardiovascolare, poiché alti livelli di glucosio nel sangue possono danneggiare i vasi sanguigni, compresi quelli responsabili dell’afflusso di sangue al pene durante la fase di erezione.

Fattore di rischio di erezione debole è l’obesità e l’abuso di alcol e droghe.

Cause fisiche di erezione debole possono riguardare i disturbi ormonali, come un basso tasso di testosterone, oppure l’aumento della prolattina o un livello troppo alto o basso dell’ormone tiroideo. I giovani che fanno uso di steroidi per favorire la crescita della massa muscolare possono essere soggetti ad un alto rischio di disfunzione erettile o erezione debole.

Cause psicologiche

Scongiurata l’assenza di cause fisiche, possibili e molto comuni sono le cause psicologiche. L’erezione, infatti, parte dal cervello con l’eccitazione sessuale. Se esistono condizioni come depressione e ansia, il processo di erezione può essere inibito sul nascere. Lo stress legato a particolari condizioni di vita può influire negativamente sulla erezione e sul piacere del rapporto sessuale. Anche problemi di comunicazione con il partner o la cosiddetta ansia da prestazione, possono generare meccanismi di blocco del processo di erezione.

Come risolvere i problemi di erezione?

Trattare in modo diretto la causa della disfunzione erettile può aiutare a risolvere il problema. Il cambiamento dello stile di vita può fare una differenza positiva soprattutto per gli uomini più giovani. Ad ogni modo si può trarre beneficio dall’assunzione di farmaci o da altri trattamenti. Ignorare la patologia non è una scelta saggia, soprattutto perché può essere un segno di altri problemi di salute.

I cambiamenti dello stile di vita

Mangiare sano, fare sempre più esercizio fisico, e perdere peso possono aiutare a minimizzare i problemi della DE. Smettere di fumare e ridurre il più possibile il consumo di alcol sono altre scelte importanti da fare.

La comunicazione con il partner è essenziale. L’ansia da prestazione può aggravare le altre cause della disfunzione erettile. Anche un terapeuta o un altro professionista della salute mentale possono essere in grado di aiutarvi; ad esempio trattare la depressione può aiutare a migliorare la DE e può apportare benefici aggiuntivi.

Farmaci

Gli inibitori della 5-fosfodiesterasi (PDE5) possono contribuire a trattare questa patologia. La PDE5 è un enzima che interferisce con l’azione dell’ossido nitrico (NO), che è un neurotramsettitore con azione dilatante sui vasi sanguigni del pene, azione che fa aumentare il flusso di sangue e produce un’erezione.

I tre farmaci più utilizzati nella disfunzione erettile sono:

  • sildenafil
  • tadalafil
  • vardenafil
  • avanafil

Tutti questi principi attivi richiedono una prescrizione medica.

La terapia di secondo livello è rappresentata dall’iniezione intracavernosa di PGE (prostaglandine) che hanno un azione diretta nello stimolare l’afflusso di sangue al pene favorendo l’erezione indipendentemente dall’eccitazione. Si tratta di un erezione farmaco-indotta, attraverso un iniezione in un punto preciso del pene, utile nei casi più gravi di disfunzione erettile, non responsiva ai soli farmaci orali.

Infine, i paziente che non vogliono o non possono eseguire le iniezione di prostaglandine nei corpi cavernosi o che non hanno un erezione soddisfacente con questa terapia possono ricorre alla protesi del pene.

Consigli

L’erezione debole, soprattutto per i giovani, può essere un argomento scomodo affrontare, ma può essere trattata e curata definitivamente. E’ importante affidarsi ad un andrologo per avere risultati adeguati, più rapidi e soddisfacenti.