È normale che un pene si curva?

La curvatura del pene è un fatto del tutto normale. In effetti, un pene curvo è piuttosto comune. Alcuni peni curvano a sinistra o a destra, verso l’alto o il basso. È del tutto normale che un pene abbia una curva (moderata). Ma cosa si intende in tal caso per curva “moderata” ? I medici in genere definiscono un “pene moderatamente curvo” quando ha una curvatura massima di 30 ° e  non vi è presenza di dolore, soprattutto in erezione.

Quando la curvatura è superiore ai 30° diventa una situazione patologica.

La curvatura del pene rappresenta un problema sottovalutato ma in realtà è più diffuso di quanto si possa credere. Una recente stima dimostra che il 7% degli uomini italiano è affetto da questa patologia.
La curvatura può essere:
-congenita: presente già al momento della nascita;
– acquisita: formatasi nel tempo magari in conseguenza di un trauma del pene durante il sesso, o acquisita a conseguentemente all’Indurito Penis Plastica o malattia di La Peyronie.

Curvatura congenita

In questo caso, la curva esiste già al momento della nascita del bambino, ma viene notata nell’età adolescenziale con l’inizio dell’attività sessuale.
La maggior parte dei ragazzi affetti da tale patologia presentano una deformazione ventrale e tendono ad avere delle dimensioni, in termini di lunghezza, decisamente superiori alla media.
E’ possibile intervenire chirurgicamente per curare il lato estetico della patologia, in questo caso la tecnica applicata viene definita “corporoplastica” e consiste nel diminuire la lunghezza del lato convesso rendendola pari a quella del lato concavo.

Curvatura acquisita

Il pene curvo può essere acquisito in caso di riscontro della malattia di Peyronie. Tale malattia riduce l’elasticità de pene e non consente all’organo di distendersi completamente in modo da avere una regolare erezione. Tale malattia determina, quindi, una deviazione del pene verso il lato colpito.
Oltre questa possibilità, la curvatura del pene acquisita può aversi anche a seguito di traumi durante l’attività sessuali, a seguito di incidenti sportivi o non che abbiano riguardato la zona del bacino.

E’ possibile curare la curvatura del pene?

Ad oggi è assolutamente possibile curare questa patologia, ma la cura non è esente da rischi.
La soluzione si diversifica a seconda che la curvatura sia acquisita o congenita.
Nel caso della curvatura congenita è possibile sottoporsi all’intervento chirurgico sopra descritto.
In caso di curvatura acquisita dovuta alla Malattia di Peyronie, vanno fatte una serie di osservazioni che servono per poter stabilire se è o meno sufficiente un trattamento di tipe farmacologico.
Bisognerà valutare:
– se l’erezione provoca dolore;
– se la curvatura è severa o meno;
– se la curvatura è in fase di peggioramento o resta stabile;
– se il paziente riesca a mantenere un’erezione per tutto il tempo dell’attività sessuale.
Fatte tali osservazioni , il medico deciderà come intervenire.
Sol quando la curvatura è fastidiosa al punto di impedire l’attività sessuale allora sarà consigliato l’intervento chirurgico.
Spesso è sufficiente un trattamento di tipo farmacologico, essendo la curva non ostativa dei rapporti sessuali.
I farmaci consigliati per il trattamento farmacologico vengono somministrati attraverso un’iniezione locale periodica.

Disagio nella vita di coppia.

Spesso e volentieri il paziente affetto da tale patologia tende a nasconderla alla propria partner, evitando così di curarsi. In realtà un intervento tempestivo è fondamentale soprattutto quando la curvatura non è stabile, bensì propensa a peggiorare.
Questa patologia non sempre impedisce l’attività sessuale e molto spesso con le cure specificamente consigliate dai medici competenti è possibile risolvere in parte, o addirittura totalmente, il proprio disagio.

 

 

Summary
Pene curvo o storto, è normale? Scopriamolo
Article Name
Pene curvo o storto, è normale? Scopriamolo
Author
Publisher Name
Studio Medico Izzo
Publisher Logo